Perché ballare il Tango Argentino: 10 buoni motivi

Se non hai mai ballato il tango e ti chiedi perché iniziare, ecco dieci buoni motivi per provare:

1°) Ballare tango aiuta a superare la paura del contatto fisico

il tango aiuta ad abbattere le barriere che erigiamo verso gli altri, grazie al suo abbraccio speciale e unico poiché avvolgente, contenitivo e insieme rassicurante. Anche se all’inizio ti puoi sentire impacciato/a, rigido/a, se ti dai tempo pian piano incontri il piacere del contatto, della condivisione, dello scambio, dell’incontro, dello stare in relazione

2°) Ballare tango rende felici

chi balla lo sa, e le ricerche stesse lo confermano, stare dentro un abbraccio avvolgente per più di 20 secondi stimola la produzione di endorfine, un tango dura in media 3 minuti, quindi fate voi!

3°) Quando balli tango non pensi

capita spesso che arrivi in milonga (il luogo dove si balla tango) carico dei tuoi pensieri, preoccupazioni della giornata, ma quando a fine serata torni a casa ti accorgi che i pensieri sono spariti, il tango ti aiuta a uscire dal lavorio della mente

4°) Ballare tango aiuta a socializzare

quando balli accorci le distanze con l’altro e lo  incontri per ciò che è: si dice che il corpo non mente ed è proprio da uno spazio corporeo  che conosci l’altro. Non conta l’età, la religione, il lavoro che fai, si balla senza fare distinzioni superando le tipiche barriere che fuori si incontrerebbero nel fare conoscenza. Persone che fuori da una milonga mai avresti conosciuto, ballando possono diventare amiche

5°) Ballare tango è un allenamento alla fiducia

per quanto esistano figure codificate il tango è improvvisazione, non sai mai cosa ti aspetta, questo ti chiede di imparare a mollare il controllo e a fidarti dell’altro e di te. E’ un ottimo modo per ritrovare fiducia negli altri e in sé stessi

6°) Ballare tango insegna a prendersi cura di sé e dell’altro

il tango è due, si riesce a ballare bene soltanto se si ha cura del proprio equilibrio, del proprio asse, della propria postura per potersi donare all’altro senza pesare, senza appendersi, senza stringere troppo. Bisogna imparare a stare in piedi da soli per stare bene con l’altro

7°) Ballare tango insegna ad ascoltare e ad aspettare

il tango è un linguaggio corporeo dove è massima l’attenzione ai movimenti dell’altro. L’uomo guida con il corpo (il busto in particolare) e attraverso l’abbraccio avviene la ricezione e la restituzione del movimento. Se hai sempre fretta, se cerchi di anticipare l’altro, se cerchi di intuire, salta tutto. Bisogna imparare ad ascoltarsi attentamente e ad aspettarsi

8°) Ballando tango esprimi la femminilità

nei nostri corsi lo vediamo spesso, accade dopo qualche mese, ma accade quasi sempre in chi si appassiona, le donne diventano più belle, iniziano ad avere maggior cura di sé, vogliono sentirsi eleganti e si riappropriano della loro femminilità. All’inizio è grazie ad un bel vestito, ad una bella scarpa, ma poi sono i movimenti stessi nel ballare che parlano della loro femminilità

9°) Ballare tango aiuta a superare la timidezza

se sei timido/a, se fatichi a socializzare o ad esprimerti a parole, ballare tango ti permette di entrare in relazione con gli altri da uno spazio diverso. Ci pensa il corpo a parlare, attraverso i movimenti, e nel tempo puoi aumentare la tua autostima e acquisire maggiore fiducia in te stesso

10°) Ballare tango stimola la creatività

l’intreccio dei piedi, i passi, gli adornos (abbellimenti), tutto è fatto per stimolare la nostra parte creativa, per aiutarci a osare, ad esprimere chi siamo davvero attraverso il corpo. Tutti siamo creativi, il tango aiuta a riscoprire questo lato di noi.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *